Nuovi incarichi. Nomine in Vicariato di Roma. E al Sinodo quattro donne consultore

La nomina dell’ausiliare di Roma per il settore sud Paolo Lojudice ad arcivescovo di Siena ha spinto il vicario Angelo De Donatis «a ripensare alcuni incarichi». Il Papa ne fa altre in Vaticano

Risultati immagini per vaticano

La nomina dell’ausiliare di Roma per il settore sud Paolo Lojudice ad arcivescovo di Siena ha spinto il cardinale vicario Angelo De Donatis «a ripensare alcuni incarichi» in Vicariato. L’annuncio è arrivato ieri con la nomina di papa Francesco del nuovo Prelato Segretario nella persona di don Pierangelo Pedretti, che mantiene ad interim il ruolo di vice-direttore dell’Ufficio amministrativo del Vicariato. Don Pedretti subentra al vescovo Gianrico Ruzza che, conservando l’incarico di cappellano della Camera dei deputati, da ausiliare del settore centro passa al settore sud. Al centro arriva l’ausiliare Daniele Libanori.

Nel desiderio di «una riorganizzazione per il bene di questa nostra Chiesa», De Donatis ha illustrato anche la scelta che «ogni ausiliare abbia non solo un settore territoriale di competenza ma anche un ambito pastorale, trasversale a tutta la diocesi, in modo da poter interagire tra noi vescovi in modo più profondo». Così monsignor Ruzza diventa delegato per la pastorale d’ambiente, oltre che per la pastorale familiare, «con un incarico specifico per lo sviluppo del catecumenato matrimoniale e la preparazione dell’Incontro internazionale delle famiglie», in programma a Roma nel 2021. Mentre Libanori assume la delega per il clero e per i seminari.

Don Pedretti, 50 anni, originario del Cremonese, è stato ordinato sacerdote nel 2004 per il clero romano come alunno del Seminario Redemptoris Mater del movimento neocatecumenale. È stato l’ultimo diacono ordinato prete da san Giovanni Paolo II. Laureato in Economia aziendale alla Bocconi, è dottorando in diritto canonico alla Gregoriana.

Sempre ieri papa Francesco ha effettuato altre nomine in Vaticano. Come consultori al Sinodo dei vescovi ha scelto: il gesuita Giacomo Costa, direttore della rivista Aggiornamenti Sociali; don Rossano Sala, docente di Pastorale giovanile presso la Pontificia Università Salesiana; la suora francese Nathalie Becquart; la salesiana Alessandra Smerilli, docente di Economia presso l’Auxilium, membro del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali dei cattolici della Cei, consigliere dello Stato della Città del Vaticano; la religiosa spagnola María Luisa BerzosaCecilia Costa, docente di Sociologia presso l’Università Roma Tre. Il Pontefice ha inoltre nominato monsignor Giacomo Incitti prelato canonista della Penitenzieria Apostolica ed Enrico Ferrannini promotore di giustizia aggiunto presso la Corte d’Appello dello Stato della Città del Vaticano. 

Fonte: Avvenire.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *