Salvati 36 migranti su un barcone, Salvini chiude i porti anche alla Marina italiana

Il vicepremier leghista ripete il no all’attracco, l’imbarcazione stava per affondare a 75 chilometri dalle coste libiche

Ph: La stampta.it

La nave Cigala Fulgosi, unità della Marina militare italiana, questa mattina ha tratto in salvo 36 persone che si trovavano a bordo di un’imbarcazione che stava per affondare a 75 chilometri dalle coste libiche. Sono ora in corso le verifiche delle condizioni di salute di tutti, tra cui 2 donne e 8 bambini. La nave Cigala Fulgosi, si trovava nelle vicinanze delle costa libica per svolgere la missione, assegnata dal governo e dal parlamento, finalizzata a proteggere gli interessi nazionali nel Mediterraneo centrale, in un momento di estrema instabilità e conflittualità che vede coinvolta la Libia. Una missione ha come obiettivo anche quello di salvaguardare il personale italiano presente a Tripoli, nonché le piattaforme estrattive dell’Eni presenti al largo delle coste libiche.

Fonte: La stampa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *